Home Chi siamo
Chi siamo

 

 

Allora il ragazzo raccontava per loro storie che gli nascevano nella mente quando si trovava lassù, sulla gobba di Pignatta. Oppure raccontava i sogni del dromedario, che sognava tutte le notti e spesso anche mentre avanzava sotto il sole. Tutte le storie parlavano dell’Africa gialla, del Sahara, dell’Africa della sabbia, del sole, della solitudine, degli scorpioni e del silenzio.

E quando le carovane ripartivano sotto il cielo infocato, tutti quelli che avevano ascoltato le storie del ragazzo vedevano un’altra Africa dall’alto dei loro cammelli. La sabbia s’era fatta dolce, il sole una fontana, e non erano più soli: la vocetta del ragazzo li accompagnava dappertutto nel deserto.

(Pennac D., L’occhio del lupo)

 


Noi alunni della classe seconda D della Scuola Secondaria di primo Grado “D. Bertolini” di Portogruaro (VENEZIA), nell’ambito di un progetto regionale finalizzato allo sviluppo delle nostre competenze scientifiche e tecnologiche ("Or.Me."), abbiamo realizzato questo piccolo social network, dove siamo lieti di “ospitarvi”.

Abbiamo deciso di chiamarlo “Cafè de la Paix” perché ci siamo ispirati al famoso caffè parigino - luogo di discussione e di scambio di idee che nel passato accoglieva scrittori, intellettuali e artisti famosi - ma abbiamo anche voluto promuovere i valori della pace nel mondo e della dignità di tutti i popoli.

Abbiamo imparato molte cose: le componenti di un computer, gli elementi principali di una rete, come si crea e come si gestisce un sito web, ma abbiamo particolarmente apprezzato questa attività perché ci ha dato la possibilità di avere uno spazio per comunicare tra di noi e conoscerci in modo diverso, esprimendo la nostra personalità, i nostri gusti e le nostre opinioni, e condividendo esperienze vissute anche al di fuori della scuola. Siamo infatti convinti - assieme ai nostri prof. -  che il sapere sia un processo che si costruisce assieme e che si può sempre arricchire: nessuno è un vaso vuoto e chi partecipa a una comunicazione (per quanto mediata, nel caso del computer, o “leggera”, perché relativa ad argomenti a volte banali) “quadagna” comunque qualcosa (se non altro, l’esistenza di un punto di vista che non è il proprio!).

Questa convinzione è uno dei motivi per cui ci sentiamo particolarmente sensibili al tema dello scambio, della comunicazione e dell’incontro con l’altro. E abbiamo voluto formunare dei principi che – come una sorta di “manifesto programmatico” – vogliono sintetizzare lo spirito del nostro stare assieme: sentirsi cittadini del mondo.


1) Tutti gli uomini sono uguali, senza distinzioni di caratteristiche fisiche

2) L’aspetto inganna: prima di conoscere una persona cerca di conoscerla

3) Prima di pensare o di agire, mettiti nei panni degli altri

4) Tutti i popoli hanno una loro cultura e le culture hanno tutte lo stesso valore

5) Rispetta ogni persona così com’è

6) Rispetta l’ambiente dove vivi tu, ma anche quello degli altri: sono la stessa cosa!

7) Ricorda che tutti abitiamo lo stesso pianeta e che tutti hanno il diritto di essere felici

8) Rispetta le opinioni e le culture diverse dalla tua

9) Renditi consapevole dei tuoi pregiudizi

10) La realtà è complessa: non semplificarla e non generalizzare!

11) Rifiuta la violenza del pensiero, dell’azione e delle parole

12) Non scaricare le tue responsabilità sulle altre persone

13) Non definire primitivi gli altri popoli: tutti si adattano in modo diverso all’ambiente

14) Sii disposto ad accettare sempre le verità degli altri

15) Cerca di fare qualcosa di veramente concreto per gli altri

16) Ricordati che essere uguali o diversi è solo questione di punti di vista

17) Rifletti e ragiona sempre: sii responsabile delle tue idee e delle tue scelte

18) Le differenze che vedi negli altri sono quelle che gli altri vedono in te

19) Distingui sempre i fatti dalle opinioni: le opinioni non sono sempre vere perché sono solo espressione del tuo punto di vista!

20) Ricordati che sei una persona e che questo rende te e gli altri uguali.


Il nostro social network è piccolo ma le sue funzionalità sono molteplici: esso è nato come un blog, ma con il passare del tempo abbiamo aggiunto tante funzionalità: forum, chat, messaggistica, meteo, calendario per le verifiche e i compiti settimanali, sondaggi, risorse didattiche e di rete (anche per gli alunni stranieri), materiali degli insegnanti (direttamente pubblicati, scaricabili e… studiabili!) e supporto per lingue diverse dall’italiano.

Con l’andare del tempo sono stati scelti dei temi (delle “rubriche”) che si sono progressivamente arricchiti dei contributi di coloro che hanno avuto il piacere di mettersi in gioco: i diritti, il rispetto per l’altro, il rapporto con l’attualità (a volte anche drammatica), le preferenze personali (letture preferite, suggerimenti ai lettori più pigri…), il dialogo con popoli, culture e tradizioni diverse…

Vi invitiamo allora a registrare un vostro account e vi auguriamo una buona “ristorazione”!


  • images/slideshow/pace/1.jpg
  • images/slideshow/pace/10.jpg
  • images/slideshow/pace/11.jpg
  • images/slideshow/pace/12.jpg
  • images/slideshow/pace/13.jpg
  • images/slideshow/pace/14.jpg
  • images/slideshow/pace/15.jpg
  • images/slideshow/pace/16.jpg
  • images/slideshow/pace/17.jpg
  • images/slideshow/pace/18.jpg
  • images/slideshow/pace/19.jpg
  • images/slideshow/pace/2.jpg
  • images/slideshow/pace/20.jpg
  • images/slideshow/pace/3.jpg
  • images/slideshow/pace/4.jpg
  • images/slideshow/pace/5.jpg
  • images/slideshow/pace/6.jpg
  • images/slideshow/pace/7.jpg
  • images/slideshow/pace/9.jpg
  • images/slideshow/pace/9235525.jpg
  • images/slideshow/pace/portogruaro.jpg
  • images/slideshow/pace/8.png
  • images/slideshow/pace/21.gif

1° premio al progetto Or.Me.!

Banner
Banner

Conto alla rovescia

Mancano
alla fine della scuola

Sondaggi

Il prossimo anno andrò a...
 

Chi è online

No

Translate!

Pubblicità